amaro-del-centenario-cerutti-canelli.png

Amaro del Centenario

amaro-del-centenario-cerutti-canelli.png

Fu prodotto per la prima volta nel 1961 e, vista la ricorrenza dell’anniversario dell’Unità d’Italia, venne denominato “Amaro del Centenario”.

origine

La storia

Aldo e Maria Cerutti provengono entrambi da Cassinasco, piccolo paese a pochi chilometri da Canelli. Aldo, classe 1923, figlio di Pietro e Maggiorina (titolari di un’impresa agricola), mente vulcanica, ricco di pensieri e idee, tosto, rivoluzionario di carattere, reduce nel 1945 dalla prigionia in Germania e Prussia, decorato dal Presidente della Repubblica con la Medaglia d’onore. Maria, classe 1927, moglie, mamma e nonna unica, figlia di Vincenzo e Teresa Carozzo, artigiani titolari di una “bottega” falegnameria, lavorazione ferro, elettricista e (tanto) altro.
Nel 1947, dopo il matrimonio, Maria e Aldo si trasferirono a Canelli, dove iniziarono a svolgere l’attività di corriere per la consegna dei prodotti della zona in un’ampia area compresa tra Piemonte, Lombardia e Liguria.

Nel 1957, ceduta tale attività, si stabilirono in Regione Pianezzo, dove, rispolverando la vecchia passione per la coltivazione di erbe officinali, iniziarono, con la denominazione “ILAS”, a produrre liquori, ideando, tra le altre, la ricetta di un amaro, la cui peculiarità era rappresentata dall’utilizzo di estratti della distillazione di diversi tipi di erbe dalle proprietà benefi¬che (usate anche da erboristi della zona per la preparazione di decotti e infusi). Quel liquore fu prodotto per la prima volta nel 1961 e, vista la ricorrenza dell’anniversario dell’Unità d’Italia, venne denominato “Amaro del Centenario”, restando sul mercato fino agli anni Ottanta, quando, per la cessazione dell’attività, ne fu sospesa la produzione. In seguito, nel 2014, grazie alla volontà dei figli, contitolari della Punto Bere s.r.l., e all’entusiasmo dei nipoti, con il supporto di una “forza vendite” di notevole spessore qualitativo, operativo e propositivo, l’Amaro del Centenario viene riproposto nella sua veste originaria. Prodotto in piccole quantità e nel rigoroso rispetto della ricetta tradizionale, ci inorgoglisce e ci onora la reintroduzione sul mercato del “nostro” liquore, a ricordo e rimpianto di coloro che lo hanno ideato.

Profilo

Note gustative

amaro-del-centenario-bicchieri
Di un bel ramato intenso e luminoso. Al naso sprigiona sentori fruttati e agrumati che si intrecciano alla perfezione con erbe aromatiche e officinali. Al palato è vellutato e complesso, con piacevoli note di arancia e radici amare, vaniglia e rabarbaro, miscelate in un sorso equilibrato, rotondo e accattivante.
L’Amaro del Centenario nasce da una miscela di erbe aromatiche altamente selezionate, piante officinali e agrumi freschi. E’ un prodotto dai tratti complessi e moderni. Ottimo per arricchire cocktails classici e innovativi, ma anche da gustare come aperitivo, rigorosamente con ghiaccio.
L’Amaro del Centenario nasce da una miscela di erbe aromatiche altamente selezionate, piante officinali e agrumi freschi. E’ un prodotto dai tratti complessi e moderni. Ottimo per arricchire cocktails classici e innovativi, ma anche da gustare come aperitivo, rigorosamente con ghiaccio.

Ingredienti

Acqua, zucchero, alcol, estratti di piante e radici, aromi naturali, zucchero caramellato.
alcool-amaro-del-centenario

grado alcolico

25 % VOL

bottiglia-amaro-del-centenario

capacità bottiglia

1 L

Cerutti

I nostri prodotti

Contatti

Info e contatti

Informazioni sulla riservatezza dei dati:
Punto Bere S.r.l, in conformità con l'art.13 d.lgs. nr.196/03 sulla tutela dei dati personali, dichiara che i dati non verranno comunicati e/o diffusi ad alcuno al di fuori della ditta. L'interessato gode dei diritti di cui all'art.7 Legge 196/03.

 

Punto Bere s.r.l, – Via Pierino Testore 60/62 – 14053 – Canelli (Asti) – Italia – Tel. 0141823755 – Fax 0141831319 – Tel. Enoteca 335491581